COLDIRETTI: NECESSARIA L’ORIGINE IN ETICHETTA SU TUTTI I DERIVATI DEL POMODORO

Di:

05 Set 2017

COLDIRETTI: NECESSARIA L’ORIGINE IN ETICHETTA SU TUTTI I DERIVATI DEL POMODORO

Di:

Il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo ha commentato positivamente l’annuncio del Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina di voler estendere anche ai prodotti derivati dal pomodoro l’origine obbligatoria in etichetta.

In Italia l’obbligo di etichettatura di origine esiste soltanto per le passate ma per gli altri prodotti come i pelati, le polpe, i sughi e soprattutto i concentrati.

Nel 2016, l’Italia ha importato dalla Cina un totale di 91 milioni di chili, equivalenti al 20% della produzione nazionale di pomodoro fresco: «Un fiume di pomodoro che – denuncia la Coldiretti – viene poi spacciato nel mondo come italiano per la mancanza di un sistema di etichettatura di origine obbligatorio».

Anche i consumatori italiani sono d’accordo.

Infatti l’84% di coloro che hanno partecipato alla consultazione pubblica indetta dal Ministero delle Politiche Agricole, chiede al più presto di arrivare all’etichetta di origine su tutti derivati del pomodoro (dai succhi alle confetture) e i vegetali trasformati.

Il problema in realtà riguarda tutta l’ortofrutta trasformata che spesso arriva da Paesi stranieri ed extraeuropei per essere poi lavorata in Italia; tale processo fa «diventare magicamente Made in Italy senza alcuna indicazione per il consumatore» questi prodotti agroalimentari, contesta la Coldiretti.

L’Unione Europea persegue purtroppo un atteggiamento incerto e contradditorio.

Ad esempio esiste l’obbligo di indicare l’origine in etichetta per le uova ma non per i prodotti derivati; per la carne fresca ma non per quella lavorata o trasformata in salumi; per l’ortofrutta fresca ma non per succhi, conserve o marmellate; e ancora per il miele, per il pesce, e solo di recente per il riso e per la pasta.

L’Italia, conclude la Coldiretti, in quanto leader europeo in fatto di trasparenza e qualità dei prodotti agroalimentari, ha il dovere di «fare da apripista nelle politiche alimentari comunitarie anche con una profonda revisione delle norme sul codice doganale».

Simple Share Buttons

Continuando ad usare il sito, acconsenti all'uso dei cookie. più informazioni

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati. Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie. In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie: - cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser; - cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito; - social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento; - cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate. Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie. - Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

Chiudi