IGP

Di:

01 Mag 2017

È l’acronimo di Indicazione Geografica Protetta. L’ I.G.P. è una certificazione di origine attribuita dall’Unione Europea a quei prodotti agricoli e alimentari per i quali una determinata qualità, la reputazione o altre caratteristiche dipendono dall’origine geografica.

Più precisamente, secondo il Regolamento 1151, la I.G.P. è un nome che identifica un prodotto a tre condizioni:

1. È originario di un determinato luogo, regione o paese.

2. Alla cui origine geografica sono essenzialmente attribuibili una data qualità; la reputazione o altre caratteristiche.

3. La cui produzione si svolge per almeno una delle sue fasi (ad esempio produzione, trasformazione, stagionatura) nella zona geografica delimitata.

La I.G.P., conferisce maggiore importanza a come un prodotto viene fatto, piuttosto che al luogo di provenienza.

Questo segno distintivo è quindi più flessibile del D.O.P. e si adatta maggiormente all’evoluzione dell’industria alimentare che spesso delocalizza i vari cicli produttivi.

Un prodotto che ottiene la certificazione I.G.P. non viene necessariamente prodotto nella stessa zona geografica, ma mantiene comunque le caratteristiche di territorialità originarie.

In etichetta, oltre alle informazioni obbligatorie previste dalla legge e applicabili a tutti i prodotti agroalimentari (elenco degli ingredienti, quantità, data di scadenza/termine minimo di conservazione, responsabile del prodotto) e alle eventuali indicazioni previste dal disciplinare di produzione, i prodotti I.G.P. devono riportare la dicitura “certificato da Organismo di controllo autorizzato dal MiPAAF” e il logo comunitario giallo-blu della I.G.P.

L’indicazione per esteso “indicazione geografica protetta” o la corrispondente abbreviazione I.G.P., possono figurare nell’etichettatura.

Certificazione Prodotto a Indicazione Geografica Protetta

 

Tra le I.G.P. italiane più famose:

Arancia rossa di Sicilia, Bresaola della Valtellina, Cipolla rossa di Tropea, Speck dell’Alto Adige, Lardo di Colonnata, Aceto Balsamico di Modena, Mortadella di Bologna, Prosciutto di Norcia, Cappero di Pantelleria, Castagna di Montella, Fungo di Borgotaro, Peperone di Senise, Pera dell’Emilia Romagna, Radicchio Rosso di Treviso, Nocciola Piemonte, Scalogno di Romagna, Riso Vialone Nano Veronese.

Si impiega il logo della Indicazione Geografica Protetta quando il prodotto presenta una legame meno intenso con il territorio di origine.

È sufficiente che almeno una delle fasi di produzione avvenga nella zona geografica delimitata e il luogo di origine è tale da rendere apprezzato il prodotto per una specifica qualità o una determinata reputazione.

Simple Share Buttons

Continuando ad usare il sito, acconsenti all'uso dei cookie. più informazioni

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati. Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie. In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie: - cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser; - cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito; - social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento; - cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate. Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie. - Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

Chiudi