CATEGORIA: Lo sai che

Per mantenere vivo il colore degli asparagi, puoi aggiungere, durante la bollitura dell’acqua, una quantità di zucchero pari alla metà di quella di sale.

Categoria: Lo sai che

Asparagi: un consiglio per la conservazione… Gli asparagi vanno consumati molto freschi. E’ bene consumarli, dunque, subito dopo l’acquisto. In ogni caso vanno conservati nel reparto verdure del frigorifero, mentre e sconsigliata la congelazione casalinga.

Categoria: Lo sai che

Asparagi: un consiglio per l’acquisto… Per scegliere un buon prodotto, è bene accertarsi, al momento dell’acquisto che il gambo sia dritto, non tenda a piegarsi lateralmente e che le punte siano ben chiuse. Il colore deve presentarsi brillante e uniforme (verde, bianco o viletto, a seconda del tipo).

Categoria: Lo sai che

In Italia il consumo pro capite è di 23,5 chilogrammi, contro i 17 kg della Tunisia, seconda in questa speciale classifica. Seguono Venezuela (12 kg), Grecia (11 kg), Cile (9,4 kg), Stati Uniti (8,8 kg), Argentina e Turchia a pari merito (8,7 kg).

Categoria: Lo sai che

L’Italia è il primo produttore d’Europa di grano duro e il secondo al mondo con 1,2 milioni di ettari e circa 4 milioni di ton. Il nostro grano cresce e matura sotto il sole senza l’impiego di maturanti artificiali come ad esempio il Glifosate impiegato invece in Canada nella fase pre raccolta (uno dei paesi maggiormente esportatori ...

Categoria: Lo sai che

Ad oggi fra corta o lunga, liscia o rigata, sono oltre 300 i tipi di pasta prodotti in Italia, una varietà che testimonia l’immensa ricchezza del nostro patrimonio pastario, in grado di coniugare tradizione e creatività. Al primo posto in fatto di preferenze di mercato, con il 14,4% del volume totale della pasta venduta ci sono gli spag...

Categoria: Lo sai che