La meloncella sapore antico del Salento che risale a più di due secoli fa

Di:

20 Ago 2018

La meloncella sapore antico del Salento che risale a più di due secoli fa

Di:

di Lorena D’AnnunzioUNAPROA


Mare cristallino, spiagge bianche e incantevoli centri storici barocchi, l’estate salentina è speciale anche per la sua cucina tradizionale, ricca di fragranti friselle condite con olio d’oliva di frantoio, pomodori rossi e succosi e freschissime meloncelle.

Dal sapore delicato, croccanti, così ricche di acqua che, sin dall’800, i contadini pugliesi le portavano in campagna e usavano la loro polpa per dissetarsi e saziarsi rimanendo leggeri, le meloncelle sono una varietà di melone coltivato da secoli in Puglia, in particolare nell’area del Salento, nei territori di Nardò, Copertino, Leverano, Galatina e Taviano.

Pur appartenendo alla famiglia dei meloni (cucumis melo), da cui ha preso la forma tonda, la meloncella  detta anche “barattiere“, “peponcine“, “melongedde“, “paddotti“, “scattoni“, “cianciuffo” e in qualche caso anche “cocomerazzo” si consuma allo stato acerbo, perché tradizionalmente usata come ortaggio e non come frutto. Il suo gusto è un delicato mix tra melone e cetriolo, però a differenza di quest’ultimo, è molto più fresca e soprattutto non contiene la cucurbitacina, quella famosa sostanza che rende il cetriolo indigesto. Questa sua caratteristica unica la rende una verdura ideale per tutti, anche per i bambini.

La meloncella è anche molto apprezzata perché povera di zuccheri e di sodio, quindi si presta molto bene per le diete ipocaloriche e ipoglicemiche.

Cimentarsi nell’acquisto della meloncella per chi non ha l’occhio allenato non sarà proprio facile, in quanto si troverà nell’imbarazzo di scegliere tra tante varietà con forme colori e dimensioni assai diverse che vengono coltivate. Ve ne sono a buccia liscia di colore verde chiaro leggermente pelosa, altre a buccia rugosa di colore verde scuro e glabra e ancora, tra questi due estremi vi sono tutte le possibili variazioni.

Tale variabilità è dovuta al fatto che gli ecotipi si incrociano tra loro. Se le forme sono assai diverse il sapore comunque è simile. Le differenze con il cetriolo riguardano anche il modo in cui la pianta si sviluppa che, a differenza del cetriolo, è più contenuta e produce frutti solo per un breve periodo. In campagna, gli agricoltori salentini,  lo considerano di difficile coltivazione. Molto delicato prende facilmente il mal bianco, motivo per cui va coltivato con impegno. Se ben curato i risultati però sono soddisfacenti e ogni pianta produce un bel numero di frutti che sul mercato sono apprezzatissimi.

Quelli che potranno raccoglierli direttamente in campagna potranno consumarli seduta stante aprendoli con il coltello, o, in mancanza di questo, con il curioso sistema adottato dai contadini salentini. Questi li aprono sbattendoli sul ginocchio (da qui il nome “scattoni” forse per rumore che essi producevano quando, si rompevano sbattendoli sul ginocchio)

Il sapore fresco e succoso è un ristoro eccezionale contro al calura estiva. In casa invece l’utilizzo comporta la sbucciatura e l’eventuale allontanamento, necessario solo in alcune varietà, della parte centrale quando questa ha semi troppo sviluppati.

In insalata, in versione “acqua e sale” con pane raffermo appena bagnato e condito con pomodoro, rucola e capperi o in abbinamenti più ambiziosi, come con i gamberi crudi, la meloncella è uno di quei prodotti che non sono solo buonissimi e importanti per la nostra salute, ma rappresentano la testardaggine e l’impegno di agricoltori che scelgono di valorizzare il territorio attraverso il recupero di una coltivazione tradizionale.

Simple Share Buttons

Continuando ad usare il sito, acconsenti all'uso dei cookie. più informazioni

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati. Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie. In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie: - cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser; - cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito; - social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento; - cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate. Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie. - Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

Chiudi