ICQRF: vino da tavola spacciato per una celebre DOC marchigiana

Di:

06 Giu 2018

Di:

L’Ispettorato Centrale della tutela della Qualità e Repressione Frodi dei prodotti agroalimentari ha sequestrato 150 mila litri di finto Verdicchio, salvando l’immagine di una produzione distintiva del made in Italy

Ascoli Piceno 04.06.2018 – L’operazione dell’ICQRF è stata condotta in una cantina di Cossignano il cui titolare è stato denunciato per frode in commercio, con l’aggravante della falsificazione di vino tutelato con una D.O.C.. I sequestri sono stati poi convalidati dalle Procure di Ascoli Piceno e Perugia.

Il prodotto era contenuto in damigiane con etichetta falsificata ed era destinato a una catena di distribuzione attiva tra Marche e Umbria.

Gli ispettori dell’ICQRF hanno così evitato un danno d’immagine con ripercussioni economiche per la DOC marchigiana che celebra quest’anno i suoi primi 50 anni di vita e che riveste un ruolo di portabandiera tra i vini regionali di qualità.

La qualità e l’immagine del tricolore nel mondo rappresentano gli elementi distintivi delle produzioni italiane ed è per questo che Coldiretti ha dichiarato di aver molto apprezzato l’operazione dell’Ispettorato Centrale Qualità e Repressione Frodi, in un settore come quello delle DOC, DOCG, e IGT del vino che sviluppa quasi 39 milioni di euro in tutta la regione Marche, di cui quasi 19 milioni solo nella Provincia di Ancona.

Il Verdicchio dei Castelli di Jesi è infatti uno dei prodotti made in italy più apprezzati dalla critica nazionale e internazionale e registra un export in forte crescita.

L’immissione sul mercato di vino contraffatto avrebbe quindi danneggiato i consumatori, ma soprattutto i produttori onesti del vero Verdicchio dei Castelli di Jesi, tanto che l’Istituto Marchigiano Tutela Vini si è rivolto ad uno studio legale per la costituzione di parte civile e la richiesta di risarcimento dei danni.

Le indagini erano infatti scattate proprio in seguito ad una segnalazione del consorzio di tutela che coinvolge 401 viticoltori coinvolti e quasi 2.200 ettari coltivati e immette sul mercato circa 15 milioni di bottiglie l’anno.

Fortunatamente, l’Italia è il Paese con il maggior numero di controlli nel settore agroalimentare, i quali garantiscono una sicurezza maggiore per i consumatori che possono scegliere così di acquistare prodotti di qualità con più consapevolezza.

***
Scopri maggiori informazioni sull’attività dell’ ICQRF – Ispettorato Centrale della tutela della Qualità e Repressione Frodi dei prodotti agroalimentare

Simple Share Buttons

Continuando ad usare il sito, acconsenti all'uso dei cookie. più informazioni

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati. Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie. In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie: - cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser; - cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito; - social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento; - cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate. Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie. - Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

Chiudi